sabato, Marzo 2, 2024
CRONACA VCO

Energia rinnovabile a Verbania

Il Comune sarà capofila di progetti per l’installazione di impianti per la produzione di energie rinnovabili.

VERBANIA – A conclusione delle procedure di valutazione previste per il bando “Next Generation We”, promosso dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, il Comitato di Gestione della Fondazione ha deliberato il sostegno a 88 Comuni e Unioni di Comuni, selezionati tra le 180 candidature pervenute.
Il Comune di Verbania è tra questi e ha ricevuto un contributo di 50 mila euro sul progetto per la costituzione di una “Comunità Energetica Verbania”, in linea con gli obiettivi del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) adottato dal Comune negli scorsi anni.
Una Comunità Energetica Rinnovabile (CER) all‘interno del territorio del comune di Verbania – sostiene il sindaco Silvia Marchionini – permetterà non solo di efficientare e decarbonizzare le modalità di produzione e consumo di energia, ma rappresenterà una grande opportunità di sviluppo territoriale a livello economico, ambientale e sociale basata sul coinvolgimento di cittadini, amministrazioni, imprese ed altri attori del territorio di riferimento. L’idea progettuale è in linea con gli obiettivi del PNRR in tema di Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica, con un ruolo fondamentale svolto dalla Pubblica Amministrazione, non solo in quanto promotore dell’iniziativa e soggetto destinato ad ospitare gli impianti, ma anche in qualità di aggregatore e rappresentante degli interessi degli operatori locali”.
Le Comunità Energetiche Rinnovabili sono state da poco recepite dall‘impianto normativo italiano quale nuovo soggetto-strumento che consente agli utenti (pubblici e/o privati) di condividere l’energia autoprodotta e mira ad essere un investimento con benefici soprattutto di lungo periodo per il comune di Verbania, con benefici diretti ed indiretti per le generazioni a venire attraverso una comunità i cui utenti sono in grado di produrre, consumare e condividere energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili (FER).
L’Amministrazione ha identificato alcune aree di intervento prioritarie in ambito energetico, con interventi di efficientamento energetico, sia nel settore pubblico (realizzazione di interventi sugli edifici e sul sistema dell’illuminazione pubblica), sia nel settore residenziale privato.
Tra gli interventi previsti l’efficientamento degli edifici dell’amministrazione locale, con l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, in particolare pannelli fotovoltaici, come per gli edifici scolastici ”Tozzi” e ”Quasimodo”, la Biblioteca Civica e l’edificio che ospita l’Ostello ad esempio. Inoltre, il quartiere Sant‘Anna, sarà considerato tra le opzioni per la scelta del territorio volto ad ospitare la Comunità: l’area è infatti caratterizzata non solo da un’alta densità abitativa, ma anche dalla presenza di stabilimenti industriali limitrofi, alcuni dei quali da riqualificare.
Inoltre, compito della Comunità sarà anche quello di implementare gli investimenti nel settore residenziale attraverso una attività di promozione e di interventi di che mirano a fornire un contributo per l’esecuzione di interventi nell’ambito dell’efficientamento energetico, tra i quali l’installazione di pannelli fotovoltaici, sistemi di cogenerazione e teleriscaldamento, impianti eolici, la diffusione di tecnologie più efficienti come le pompe di calore o di sistemi di teleriscaldamento.
Ad esempio un progetto che presenta importanti sinergie da sfruttare per la realizzazione della Comunità Energetica sul territorio è stato proposto da CO-Ver Power Technology, orientato alla costruzione di una nuova centrale di cogenerazione presso l’area di via Rhodiatoce, e di un sistema di teleriscaldamento intelligente in grado di coinvolgere un supermercato e il tribunale di Verbania, con l’obiettivo di includere anche alcuni condomini, con un risparmio economico per le utenze di circa il 20% rispetto allo scenario attuale; inoltre la società mira ad installare un impianto fotovoltaico dalla potenza di circa 150 Kwp.