sabato, Marzo 2, 2024
CIBO E SALUTE

Vacanze: turisti “spreconi”

a cura di Paola Crestani


Nel bel mezzo del dibattito sui cambiamenti climatici e sulle possibili misure di risparmio energetico che si possono attuare quest’autunno, con Bruxelles che invita i cittadini a limitare l’aria condizionata a 25 gradi e il riscaldamento a 19 gradi e il governo italiano che ha già approvato una legge che rende obbligatorio non impostare la temperatura di raffreddamento al di sotto dei 27 gradi e la temperatura di riscaldamento al di sopra dei 19 gradi negli edifici pubblici e nelle scuole, il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it, ha scoperto in un recente sondaggio che molti turisti “ignorano” il cambiamento climatico, il risparmio energetico e persino la crisi alimentare

Il team di Jetcost ha condotto un sondaggio nell’ambito di uno studio sulle vacanze degli europei nell’estate del 2022  a cui hanno partecipato 2.500 persone di età superiore ai 18 anni.

Inizialmente è stato chiesto a tutti gli intervistati se avessero intenzione o avessero già soggiornato in un hotel quest’estate, e l’87% ha risposto di sì. È stato poi domandato loro se si comportassero in modo corretto in albergo o se facessero qualcosa di contrario alle regole: il 90% ha confessato di infrangere qualche regola dell’hotel e di non essere totalmente corretto. 

Andando a indagare nel dettaglio, è stato chiesto a tutti gli intervistati dal team di Jetcost.it che soggiornano in un hotel, quali fossero i loro comportamenti non del tutto corretti e che avrebbero sicuramente potuto infastidire gli albergatori e il personale dell’hotel; da un elenco di risposte è stato chiesto loro di scegliere le cinque che li riguardavano maggiormente e le risposte più comuni sono state:

– Riempire il piatto fino all’orlo al buffet e poi non mangiare tutto (81%).

– Non spegnere l’aria condizionata della stanza per tutto il giorno (71%).

– Prendere del cibo dal buffet da portar via anche se è vietato (65%).

– Gettare gli asciugamani sul pavimento per cambiarli ogni giorno (58%).

– Lasciare l’asciugamano sulla sdraio della piscina tutto il giorno (56%).

– Tenere i prodotti inutilizzati in valigia ogni giorno per farli rifornire (45%).

– Fumare dalla finestra di una camera per non fumatori (40%).

– Fare una festa in camera con musica ad alto volume (38%).

– Tenere la carta igienica in un armadio per farsene mettere di più (26%).

– Nuotare in piscina quando è chiusa (23%).

– Bere bottiglie dal minibar e riempirle con acqua o succo di frutta (18%).

– Chiedere che la stanza venga sistemata nonostante aver lasciato il cartello “non disturbare” (17%).

– Ospitare qualcun altro nella stanza (4%).

– Inventare di essere in luna di miele per provare a ottenere una camera migliore o un regalo particolare (3%).