Verbania stringe la mano a Betlemme

VERBANIA – E’ stato firmato a Betlemme in Palestina, nella mattinata di ieri (domenica 1 dicembre, ndr) sul campo sportivo intitolato a  “Davide Astori”, il patto di gemellaggio tra le città di Verbania e Betlemme.
La delegazione cittadina, formata da Cristiana Bonfanti presidente del Comitato per il Gemellaggio di Verbania, e Pier Giorgio Varini membro del Comitato stesso, è stata accolta dal sindaco di Betlemme, Anton Salman, già il precedente sabato 30 novembre, in occasione della tradizionale accensione dell’Albero di Natale cittadino che ha raccolto nella cittadina palestinese un ampio pubblico. Presente alla cerimonia di accensione anche il primo ministro di Palestina, Mohammad Shtayyeh. Domenica mattina, prima della firma del Patto di Gemellaggio, si è tenuta una partita amichevole tra i pulcini del Cagliari Calcio e una formazione mista di bambini di Betlemme.
La Città di Betlemme è conosciuta perché i Vangeli e la tradizione cristiana la indicano quale luogo di nascita di Gesù Cristo; è una città di antichissima origine, di affascinante collocazione geografica, universalmente nota e impegnata oggi in un grande sforzo di sviluppo e di crescita, Terra Sacra alle tre grandi religioni monoteiste e parte integrante della cultura che è patrimonio dell’Umanità, proiettata verso un futuro improntato al dialogo internazionale.
Il Gemellaggio impegna a mantenere legami permanenti tra le Municipalità delle due Città e a favorire in ogni campo sociale, religioso, economico, di formazione, culturale, turistico,  azioni e iniziative comuni, per un miglioramento reciproco. Non di meno per incoraggiare e sostenere gli  scambi tra i concittadini verbanesi, per garantire, con una migliore comprensione reciproca e una cooperazione efficiente, il vero spirito della fratellanza per il destino comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *