giovedì, Aprile 18, 2024
CRONACA VARESOTTOEVENTI

Varese: emozioni e performance ai Campionati Italiani Junior di Pattinaggio

VARESE – È un nuovo appuntamento lungo il percorso avviato con “Varese Sport Commission for Winter Games”, protocollo sottoscritto da Camera di Commercio insieme a Provincia e Comune di Varese per valorizzare il nostro territorio in vista delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026: nel prossimo fine settimana, per la prima volta in assoluto, l’Acinque Ice Arena ospita i Campionati Italiani Junior di Pattinaggio di Figura, organizzati dalla Varese Ghiaccio SSDRL con la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio.

L’evento prenderà il via sabato 3 febbraio per concludersi con le finali della mattina di domenica 4 febbraio, quando i migliori atleti azzurri tra i 13 e i 19 anni si esibiranno in evoluzioni straordinarie e gesti tecnici mozzafiato. A seguire, la cerimonia di premiazione, prevista alle 15, allorché i partecipanti riceveranno anche in omaggio del miele varesino. L’ingresso all’intera manifestazione è gratuito.

S’avvia quindi, con una manifestazione ricca di entusiasmo giovanile e qualità tecnica, il programma 2024 sviluppato nell’ambito di “Varese Sport Commission for Winter Games”: si punta ad attirare finali nazionali e internazionali del mondo del ghiaccio, camp di allenamento delle selezioni azzurre senior e junior, tornei e ice gala, raduni delle squadre straniere che parteciperanno ai Giochi 2026. Non mancherà poi l’impegno sul piano dell’attrattività con specifiche azioni di comunicazione e, in collaborazione con i soggetti privati che operano nel settore dell’ospitalità, la creazione di proposte per intercettare flussi turistici: sia quelli strettamente collegati ai team agonistici, sia quelli generati dagli appassionati e tifosi che, tramite la “porta d’ingresso” di Malpensa, giungeranno sul nostro territorio in vista delle Olimpiadi vere e proprie. Inoltre, obiettivo del progetto è anche quello di generare una “legacy” positiva sul modello dell’hub degli australiani di Gavirate, ponendo le condizioni perché altre nazioni scelgano il territorio quale base d’allenamento per i loro atleti in vista di competizioni che si svolgono in Europa.