giovedì, Giugno 13, 2024
CINEMA E TV

Arriva a Novara il cinema itinerante dei comuni piemontesi

NOVARA – Prosegue, per la sua diciassettesima edizione, la rassegna di cinema itinerante “Cinema in Piazza”, che ha preso il via il 21 maggio e proseguirà, con una fitta programmazione, fino al 31 agosto.

Il 12 luglio alle ore 21.30 a Novara
Il 12 luglio alle ore 21.30 a Novara

Il Progetto “Cinema in Piazza”, da questa XVII Edizione, verrà organizzato dall’Associazione Culturale Zampanò che ne ha ereditato la gestione dalla Cooperativa Solaria con cui ha collaborato nelle precedenti edizioni (2012 e 2013). La direzione artistica, il coordinamento e il servizio tecnico del progetto rimarrà il medesimo delle precedenti edizioni poiché il gruppo di gestione è lo stesso gruppo fondatore dell’Associazione Culturale Zampano’. L’Associazione, attiva dal 2012, nasce proprio in continuità sul progetto “Cinema in Piazza” al fine di affidare la gestione di tale iniziativa ad una Associazione Culturale con una struttura organizzativa più adeguata a progetti culturali. Anche quest’anno come nelle precedenti edizioni la direzione artistica e il coordinamento sarà di Massimiliano Nicotra (Presidente dell’Associazione Culturale Zampanò). La rassegna “Cinema in Piazza” 2014 prevede oltre ottanta serate e tocca ben cinque province della Regione Piemonte (Torino, Cuneo, Asti, Alessandria e Novara).

IL CINEMA ITINERANTE IN PIEMONTE

Il progetto CINEMA IN PIAZZA nella stagione 2013 ha realizzato circa 65 serate di Cinema all’aperto, con una straordinaria partecipazione in tutte le piazze, toccando piccoli e grandi comuni di quattro province della Regione Piemonte, proiettando in Città, in montagna, tra le vigne, nei parchi e nelle periferie industriali. Il Cinema in Piazza ha raggiunto la sua XVII Edizione, è un progetto solido e articolato, che conserva le prime iniziative ma è anche capace di rinnovarsi ogni anno includendo nuove iniziative cinematografiche, offrendo il proprio sostegno tecnico e progettuale. Tale progetto collega molte rassegne cinematografiche e ne alimenta il reciproco sostegno. Le serate hanno una partecipazione media di oltre 300 spettatori a sera con punte di oltre 500 spettatori e mai meno di 150. La programmazione spazia dai grandi successi della stagione in corso ai documentari, cortometraggi, cinema d’autore, film di animazione e prime opere di autori italiani. I tecnici impiegati nel progetto operano nel settore cinematografico da oltre 20 anni, le proiezioni sono quasi esclusivamente in pellicola 35 mm su schermo cinematografico di 7,5 m x 4,5 m, con un impianto di amplificazione audio adatto per grandi piazze. La manifestazione si consolida sul territorio di origine, prima tra tutte la rassegna di Pinerolo, che è diventata anche da riferimento per nuovi comuni che ogni anno si aggiungono (il Comune di Macello, Cantalupa, Bricherasio, Buriasco). Ma possiamo definire ormai solide anche manifestazioni come quella di Saluzzo, Bra, San Maurizio Canavese, Torino in piazza Delpiano o nel Cortile della scuola Abba. In queste piazze il cinema all’aperto ormai è atteso e quindi conferma ogni anno un’ottima affluenza di pubblico Il progetto ha dimostrato sempre elasticità nel saper accogliere nuove iniziative che inizialmente dispongono di poche risorse ma si presentano innovative, coraggiose o particolarmente suggestive.

Si possono considerare tra queste ad esempio il sostegno al progetto di Cinema sui tetti, o il cinema Divino nelle vigne delle langhe, il cinema in montagna organizzato dal rifugio di Ostana, le Pellicole Corsare al Parco del Valentino, Il cinema di Barriera, il cinema alla cascina Falchera o nel cortile del Piccolo Cinema con i fratelli De Serio, o le proiezioni a San Maurizio Canavese, a Bagnolo, a Buttigliera d’Asti, nel Parco a Cantalupa o nel cortile della sede della casa di produzione Baby Doc. Spesso si tratta di scommesse fatte insieme agli organizzatori e il successo dell’iniziativa è sempre una gratificazione e da lì si crea un precedente da ripetere nella stagione successiva.

Un importante contributo deve essere riconosciuto a tutti i partner dell’iniziativa a cui si deve la diffusione del programma e gli annunci tramite giornali locali, face book, mail, annunci radiofonici, volantini, affissioni. Le associazioni, le Pro Loco, gli uffici dei comuni hanno svolto un ottimo e capillare lavoro di promozione delle serate di cinema. I principali partner da ringraziare sono: l’Arci di Pinerolo, l’Avis di Pinerolo, l’Associazione Cantalupa, la Pro loco di Bagnolo, Buriasco, Villanova d’Asti, Buttigliera d’Asti, Macello, S. Michele, Bescurione, Riva, Bandito (Bra), Ufficio Turistico di Bra, la Fondazione Amleto Bertone di Saluzzo, Il Comune di Bagnolo e Bruino, l’Aiace, Il Piccolo Cinema, l’Ufficio Cultura delle Circoscrizione 1, 2, 3 e 6 di Torino. Si deve molto a queste collaborazioni per la grande affluenza di pubblico.

Si è dimostrato anche molto efficace il libretto promozionale con l’elenco di tutte le serate e i luoghi stampati in 5000 copie (curandone la grafica) e diffuso presso cinema, uffici pubblici, locali di ritrovo e in tutte le piazze della manifestazione.

CONTRIBUIRE ALLA VALORIZZAZIONE TURISTICO- CULTURALE DEL TERRITORIO

La manifestazione viene proposta ai comuni del Piemonte che sono in grado di garantire una buona collaborazione delle proprie agenzie, che sul territorio già contribuiscono all’attuazione delle manifestazioni estive rivolte ai cittadini e al pubblico turistico. Le nostre aree privilegiate sono i medi e i piccoli comuni, alcuni situati in zone rurali oggi sempre più votate al turismo. In molte di queste realtà la manifestazione assume un ruolo assai significativo perché non vi sono (o non esistono più) sale cinematografiche. Per questo risulta determinante la scelta delle aree e degli spazi dedicati agli spettacoli. S’intende quindi insistere maggiormente con le organizzazioni in loco, affinchè vengano individuate per le proiezioni, luoghi caratteristici: piazze, giardini, castelli e siti ricchi di significato storico e culturale (ad esempio l’ex Caserma di Saluzzo, Piazza della Repubblica a Bra, piazza del Duomo di Villanova, Piazza di Ciriè, le OGR a Torino o l’ex Manifattura Tabacchi). Un obbiettivo prioritario del progetto è quello di promuovere il turismo attraverso la partecipazione di pubblico da un comune all’altro.

CINEMA D’AUTORE DOCUMENTARI E CORTOMETRAGGI

Anche per questa prossima edizione, pur senza tralasciare la proposta di film di grande richiamo di recente produzione, si prevede l’inserimento, all’interno del programma generale, di un significativo ciclo di proiezioni dedicate al cinema d’autore e al documentario (settore in ampio sviluppo in Piemonte anche grazie al sostegno della Film Commission con il Piemonte Doc Film Fund).

Ormai da oltre 15 anni l’Associazione Nuova Arci di Pinerolo si è caratterizzata per la qualità delle proposte: in questa edizione sono stati selezionati 20 film d’autore (per Pinerolo, Cantalupa, Macello e Buriasco) dell’ultima stagione ed ottengono una straordinaria partecipazione di pubblico (una media di circa 300 presenze a film con biglietteria) a dimostrazione che il cinema di qualità è ancora apprezzato da un vasto pubblico. Film d’essai li troviamo anche a Bra, nel cortile della scuola Abba , nel cortile del Piccolo Cinema, in piazza Delpiano e a Saluzzo. I documentari li troviamo in programmazione in Via degli Artisti per la casa di produzione Baby Doc, a Cascina Falchera in collaborazione con il Piccolo Cinema a cura dei fratelli De Serio e con i cortometraggi di animazione di Cinemambiente. Un documentario aprirà anche la rassegna di Bra in Piazza della Repubblica e un come ormai da tradizione, è inserito nella rassegna di Pinerolo

CINEMA PER LE FAMIGLIE, FILM DI ANIMAZIONE, CARTOON, COMMEDIE E FILM D’AZIONE

I Comuni più piccoli in genere prediligono il Cinema all’aperto come occasione di partecipazione del più ampio numero di cittadini e richiedono in particolare film per bambini e famiglie. In questi luoghi suggeriamo film di animazione o commedie di qualità, adatti ad un pubblico eterogeneo, che hanno avuto più successo nella stagione in corso. Il Cinema in Piazza è da sempre una proposta trasversale rivolta al grande pubblico, un occasione di incontro, divertimento e svago all’aperto per le famiglie che da sempre rispondono con grande partecipazione. Spesso il cinema è inserito in altre iniziative come Feste Patronali o Sagre di paese (Villanova o Buttigliera d’Asti) ed è richiesto un film adatto a un pubblico molto eterogeneo.

Sabato 12 luglio a Novara, località Casalino, presso la Cascina Graziosa, strada Statale 11 si proietta “Riso amaro”, un film di Giuseppe De Santis. Con Vittorio Gassman, Doris Dowling, Raf Vallone, Silvana Mangano.

TRAMA

Braccata dalla polizia, la complice di un ladro si unisce a un gruppo di mondine in partenza per le risaie del Vercellese dove viene raggiunta dall’amante che, aiutato da Silvana, una delle mondine, progetta di impossessarsi con alcuni amici del raccolto di riso. Epilogo sanguinoso. Nella bizzarra mistura dei suoi ingredienti (storia da fotoromanzo, torrido erotismo, affresco sociologico, scrittura registica di alto prestigio tecnico e formale) questo melodramma con ambizioni di romanzo nazional-popolare ebbe un grande successo anche all’estero e, grazie al sessappiglio di S. Mangano, è un capitolo importante nella storia del divismo italiano. 1ª colonna musicale di Goffredo Petrassi.

 

Lascia un commento