martedì, Maggio 21, 2024
EVENTI

A FuoriConcorso le eccellenze dell’automotive

COMO – Un evento da non perdere, che ogni anno richiama sul lago di Como migliaia di collezionisti, esperti e appassionati d’auto da tutto il mondo.

FuoriConcorso è l’appuntamento ideato e curato da Guglielmo Miani, presidente di Larusmiani, che dal 2019 rende omaggio alla velocità, all’artigianalità, alla bellezza e alla cultura nel mondo dell’automotive.

Sabato 25 e domenica 26 maggio il lago di Como si tingerà di “verde inglese“, il colore ufficiale delle corse automobilistiche internazionali del Regno Unito. Il tema di quest’anno, infatti, sarà “British Racing Green” e porterà negli splendidi spazi di Villa Sucota e di Villa del Grumello alcune delle auto più belle, veloci e vincenti costruite durante il regno della regina Elisabetta, tra i più affascinanti e longevi della storia.

Durante le due giornate, il pubblico potrà vedere e fotografare da vicino le auto da corsa, passeggiare nei giardini delle due ville – collegate in un percorso esperienziale di circa un chilometro – partecipare ai “Conversation Program“, talk in cui ingegneri, piloti di Formula 1, esperti e proprietari di brand di auto racconteranno i segreti dell’arte della velocità e di come si crea un’auto da corsa vincente. Le giornate saranno allietate da musica, momenti di intrattenimento, degustazioni food, brindisi e cocktail da godersi passeggiando nei giardini e ammirando il magico scenario del lago di Como.

«Sono diventato un collezionista grazie a mio padre Riccardo, che era un appassionato di vetture inglesi. Nel tempo, è cresciuta anche la passione per le auto da corsa grazie a Renato Della Valle, tre volte campione del mondo offshore, a sua volta grande collezionista e caro amico di famiglia – spiega Guglielmo Miani (nella foto con la McLaren 675 LT MSO), ideatore dell’evento e presidente di Larusmiani -. La mia passione è così forte che Larusmiani è stato il primo brand in assoluto del quadrilatero della moda a togliere dalla vetrina abbigliamento e accessori, per far diventare l’auto assoluta protagonista. É stata una scelta che, all’inizio, ha suscitato scalpore, ma che oggi è seguita da molti. Il mio obiettivo è far capire come l’artigianalità di un abito, realizzato rigorosamente a mano e su misura, possa essere accostata, a livello di percorso creativo e realizzativo, a un’auto veloce, anch’essa frutto di lavoro di precisione, tecnologia e arte manifatturiera».

«Sono particolarmente affezionato al tema di quest’anno perché è un’evoluzione del primo FuoriConcorso: nel 2019, infatti, portai sul lago di Como le Bentley degli anni Novanta, pezzi introvabili, le ultime fatte ancora completamente a mano – prosegue Miani -. Abbiamo voluto guardare il tema da un’altra prospettiva e concentrarci sulle auto da corsa inglesi, costruite durante il regno della regina Elisabetta, con una particolarità: sono le più vincenti della storia inglese. Durante l’evento, infatti, esporremo auto che sono state guidate da piloti del calibro di Emerson Fittipaldi, Mika Häkkinen, Ayrton Senna, Niki Lauda, Rubens Barrichello, Graham Hill, Eddie Irvine. Tra le “chicche”, che si potranno ammirare a FuoriConcorso, ci sarà la mitica Lotus 72, che fu pilotata dal giovane Emerson Fittipaldi, che, nello storico pomeriggio del 10 settembre 1972, tagliò per primo il traguardo del Gran Premio d’Italia sulla pista di Monza, conquistando sia il titolo Mondiale di Formula 1 piloti sia quello costruttori».