Laghi lombardi più sicuri e sorvegliati

(c.s.) Uno stanziamento di 178.000 euro per incrementare il servizio di sicurezza e vigilanza, nonché di promozione, dei laghi lombardi. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile. “Questi fondi – ha spiegato l’assessore – confermano la volontà
della Regione di sostenere concretamente gli enti preposti alla gestione del demanio lacuale affinchè possano esercitare al meglio i loro compiti di controllo e vigilanza. La sicurezza è un tema prioritario e strettamente connesso allo sviluppo e alla promozione delle vie navigabili lombarde”. La delibera attribuisce alle 5 Autorità di bacino lacuale, risorse per realizzare interventi relativi alla sicurezza, al pronto soccorso e alla vigilanza del rispetto delle norme di navigazione. Tra questi la manutenzione dei mezzi nautici e l’adeguamento delle strutture utilizzate nell’espletamento del servizio, con riferimento anche alla sistemazione logistica del personale di equipaggio e della centrale operativa. In particolare, 20.000 euro sono destinati all’Autorità di bacino del Lario e dei laghi minori per la definizione di un ‘progetto pilota’ finalizzato allo studio di interventi per l’automazione di pontili o navi per l’imbarco e sbarco passeggeri, in accordo con l’ente gestore del servizio di navigazione pubblica di linea.

LA SUDDIVISIONE DEI FONDI

1) Autorità di bacino laghi Garda e Idro: 47.000 euro per
servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago di Garda

2) Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio,
Monate e Varese: 34.000 euro per il servizio di vigilanza,
intervento e soccorso sul Lago Maggiore

3) Autorità di bacino lacuale dei laghi d’Iseo, Endine e Moro:
25.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso
sul Lago d’Iseo

4) Autorità di bacino Lario e dei laghi Minori: 40.000 euro per
il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul bacino
lacuale del Lario e dei laghi minori, più 20.000 euro per il
‘progetto pilota’

5) Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla: 12.000
euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul
Lago di Lugano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *