Italia imbattuta al “Silvio Piola” di Novara

Walking football: la rappresentativa Over 50 ha pareggiato 0-0, la squadra Over 60 di capitan Domenico Volpati ha vinto 1-0 con l’Inghilterra

NOVARA – L’Italia ha chiuso la porta ai maestri inglesi nei primi match internazionali di walking football (calcio camminato) disputati in Italia ed andati in scena ieri allo stadio “Silvio Piola” di Novara. A sfidarsi nell’evento organizzato dalla Sezione “Umberto Barozzi” dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport di Novara, presieduta da Tito De Rosa, sono state le selezioni maschili di due diverse categorie.

Il match tra le squadre Over 50 è terminato sullo 0-0, poi i britannici hanno portato a casa il trofeo “Igor Cup” battendo ai rigori (1-3) i padroni di casa guidati in panchina dal commissario tecnico Federico Schiuma. Il confronto tra i team Over 60 si è invece concluso sull’1-0 (rimarrà negli annali la rete del novarese Vito Gibin) nei tempi regolamentari (due da 25 minuti come nel caso precedente) per gli azzurri allenati dal ct Pierluigi Rossi e trascinati in campo da capitan Domenico Volpati, scudettato nel calcio a 11 con il Verona nel 1985.

Due incontri equilibrati, quelli andati in scena di fronte agli spettatori accorsi in tribuna al “Piola” nonostante la pioggia: grazie alla generosità dei presenti sono stati anche raccolti fondi in favore dell’Associazione Pronefropatici Fiorenzo Alliata.

A livello individuale, tra gli Over 50 si sono distinti Maurizio Valentino (miglior giocatore) e Rob Keating (miglior portiere). Negli Over 60 tra i “numeri uno” si è messo in mostra l’italiano Giancarlo Sarasso mentre, tra i giocatori di movimento, l’inglese Alan Davies.

Sabato, nella partita-prologo tra gli staff tecnici e dirigenziali delle quattro selezioni, l’aveva spuntata invece per 2-1 l’Inghilterra, nelle cui fila militava anche Tommy Charlton, fratello minore di Bobby e Jack campioni del Mondo 1966, sull’Italia andata in gol con il cardiologo Pierfranco Dellavesa.

Tra le autorità che hanno partecipato alla cerimonia di premiazione gli inglesi John Croot, dirigente del Chesterfield (squadra di terza divisione britannica) ed inventore nel 2011 del walking football le cui regole preservano l’incolumità dei praticanti eliminando la velocità ed i contatti, Paul Carr presidente della Walking Football Association ed il presidente nazionale Unvs Alberto Scotti.

Per i “leoni” inglesi del walking football è dunque arrivata la prima sconfitta della storia in uno dei “retour match” degli incontri disputati all’Amex Stadium di Brighton lo scorso 13 maggio 2018.

Merito della rappresentativa azzurra, selezionata lo scorso dicembre tra tutti Veterani italiani partecipanti ad uno stage svolto al Centro Sportivo “Novarello” di Granozzo con Monticello, la “Coverciano” del walking football.

Presto potrebbe esserci l’occasione per l’ennesima rivincita tra Italia ed Inghilterra: il Walking Football UNVS, che vede Novara come capofila ed è iscritto alla Federazione Internazionale FIWFA, ha già ricevuto infatti l’invito al primo Campionato Europeo che si svolgerà a Chesterfield in Gran Bretagna il prossimo mese di giugno.

In lizza per il titolo continentale ci saranno anche le rappresentative di Galles, Spagna, Francia ed Olanda per un totale di ben otto compagini.

In Italia, inoltre, sono in corso quest’anno i Campionati Regionali ed, il prossimo settembre, si terrà a Vercelli la Finale Nazionale di walking football dove il team di Novara difenderà lo “scudetto” conquistato nel 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *