sabato, Marzo 2, 2024
CIBO E SALUTECRONACA VCO

VCO e Too Good To Go contro gli sprechi alimentari

VERBANIA – La provincia del Verbano-Cusio-Ossola si unisce ufficialmente alla rete anti-spreco di Too Good To Go, l’app che offre agli esercenti commerciali la possibilità di dare nuovo valore al proprio invenduto e agli utenti di acquistare, e dunque salvare, alimenti ancora freschi – che rischiano di essere sprecati – a un terzo del prezzo originale.

Grazie alla vendita delle cosiddette Magic Box, sacchetti contenenti una selezione a sorpresa dei prodotti invenduti di fine giornata, gli esercenti commerciali hanno la possibilità di ridurre gli sprechi e ottenere un piccolo ricavo dagli alimenti che altrimenti andrebbero sprecati attraverso uno strumento sicuro e flessibile. Oltre ai negozianti, a beneficiare dell’acquisto delle Magic Box sono poi i consumatori, che acquistano i prodotti invenduti a un prezzo conveniente, unendo il risparmio alla lotta contro lo spreco alimentare e il cambiamento climatico. Ogni Magic Box salvata permette infatti di evitare l’emissione nell’ambiente di oltre 2.5 kg di CO2.

Come dichiarato dal centro di ricerca Project Drawdown, la riduzione dello spreco alimentare è la soluzione n.1 per contrastare il cambiamento climatico perché consentirebbe di rimanere al di sotto dell’aumento di 2°C, che secondo l’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), eviterebbe ulteriori danni e problematiche connesse all’innalzamento delle temperature.

Ad oggi, già diversi locali della provincia del Verbano-Cusio-Ossola hanno aderito all’app unendosi alla lotta contro lo spreco di cibo, come il ristorante La Rampolina di Campino con le sue specialità della tradizione piemontese; a Pallanza si potranno salvare i prodotti da forno della Caffetteria di Quartiere Elide Ceretti, oltre che i piatti realizzati con ingredienti stagionali del ristorante sociale Gattabuia; i sacchetti anti-spreco dei due negozi presenti a Domodossola e Villadossola della pasticceria e gelateria TU, che conterranno pasticcini, croissant ed altri dolci; inoltre, sempre a Domodossola, nei punti vendita della Panetteria Pasticceria da Ivano, verranno messi a disposizione pizze, focacce e pane, mentre presso la bottega Fai Cheese sarà proposta una vasta selezione di formaggi, salumi e insaccati.

Diverse catene hanno esteso la loro adesione a Too Good To Go coinvolgendo i propri punti vendita del Verbano-Cusio-Ossola. Tra queste Carrefour, che proporrà frutta e verdura, prodotti da frigo e confezionati e NaturaSì, con la sua ampia gamma di alimenti biologici e freschi.

“Too Good To Go mira a coinvolgere, sensibilizzare e fornire a tutti gli strumenti per combattere lo spreco alimentare e i cambiamenti climatici ad esso associati, raggiungendo quante più città possibili”, sottolinea Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go. “Siamo consapevoli che la nostra sia una visione ambiziosa, ma l’impegno costante, dimostrato anche dal nostro arrivo nel territorio del Verbano-Cusio-Ossola, sottolinea quanto sempre più persone si stiano attivando insieme a noi per contrastare gli sprechi di cibo”

Presente in 15 Paesi d’Europa, negli Stati Uniti e in Canada con 46 milioni di utenti, più di 110mila negozi aderenti e 97 milioni di Magic Box vendute, Too Good To Go ha permesso ad oggi di evitare l’emissione di oltre 240 milioni di kg di CO2. In Italia, Too Good To Go da aprile 2019 è stata lanciata ufficialmente in più di 70 città con 18.000 negozi aderenti, 4.800.000 box vendute e oltre quattro milioni e mezzo di utenti registrati.

COME FUNZIONA L’APP TOO GOOD TO GO

I commercianti possono inserire la disponibilità di box, senza specificare che tipo di prodotti saranno presenti all’interno, basandosi sugli invenduti della giornata. Dall’altro lato, gli utenti, accedendo all’app dal proprio smartphone e geolocalizzandosi per individuare i locali aderenti più vicini, potranno acquistare il proprio sacchetto di prodotti invenduti a un terzo del prezzo originale pagando direttamente tramite app ed evitando così lo scambio di cartamoneta. Il ritiro della propria Magic Box avviene in negozio nella fascia oraria selezionata – generalmente poco prima della chiusura, evitando così i momenti di massima affluenza.