sabato, Luglio 20, 2024
CRONACA NOVARESE

Tre novaresi campioni d’Europa

Nella rassegna continentale di sollevamento pesi ori per Anna Cambi, Marcello Zani e Monica Poluzzi

NOVARA – Tre novaresi nell’Olimpo europeo del “powerlifting”, disciplina sportiva che si basa sulle tre alzate di peso squat, panca piana e stacco da terra.
Lo scorso 29 aprile al palasport di Biella i portacolori dell’Asd QuiSquash 2000 Anna Cambi, Marcello Zani e Monica Poluzzi hanno vinto il titolo continentale primeggiando nella competizione promossa dalla federazione WDFPF che ha richiamato in Piemonte atleti italiani e da Belgio, Svizzera, Gran Bretagna, Francia, Romania e Malta.
In particolare la Cambi, classe 2000, ha ottenuto il titolo assoluto nella categoria 55,5 kg facendo segnare anche il nuovo record europeo nel sollevamento su panca piana.
Il coetaneo Marcello Zani si è piazzato primo assoluto nella categoria 75 kg maspesi europeichile.
Oro per Monica Poluzzi, classe 1988, tra le Senior (Over 23 anni) nella categoria -63kg. Non ha invece gareggiato per un’indisposizione dell’ultimo momento la loro compagna di squadra Vanessa Cavaliere, reduce dal secondo posto agli Italiani tra le Junior (Under 22 anni) nella categoria -63 kg.
Per il Quisquash 2000 è stata una giornata davvero storica, come conferma il tecnico Andrea Contaldo che ha seguito gli atleti a Biella insieme al suo collaboratore Orazio Eliseo: «A livello societario non avevamo mai vinto un titolo europeo nel “powerlifting” prima d’ora, ne sono arrivati addirittura tre in una volta sola – evidenzia l’allenatore dell’Asd Quisquash 2000 – Siamo stati gli unici a gareggiare con atleti così giovani e abbiamo preso due ori con pesisti Under 17. Siamo così arrivati a quattro titoli europei messi in bacheca negli ultimi due anni dopo l’altro oro ottenuto nel 2016 da Livio Calabrò, ad Amsterdam, nel sollevamento su panca. Questi straordinari risultati dimostrano che il nostro progetto basato sui giovani sta funzionando: lo proseguiremo con ancora più stimoli ed energia. La pesistica è uno sport individuale, ma nel nostro caso il sostegno da parte dell’intera squadra rappresenta un valore aggiunto fondamentale. Per questo tengo a ringraziare davvero tutti per il contributo offerto».

Lascia un commento