martedì, Maggio 21, 2024
CRONACA VCOMUSICA E SPETTACOLI

A Baveno un concerto unico e originale

BAVENO – Piazza della Chiesa Santi Gervasio e Protasio (salone Nostr@domus) Jazz guitar quintet: Luigi Tessarollo (chitarra archtop), Alessandro Chiappetta (chitarra solid body), Enrico Degani (chitarra classica), Mauro Battisti (basso), Enzo Zirilli (percussioni). Un concerto davvero unico e originale: il quintetto presenta brani originali dei tre chitarristi arrangiati appositamente per questa formazione. In un accattivante alternarsi di dimensioni musicali vengono valorizzate le differenze stilistiche e sonore delle personalità di ciascuno.

26 AGOSTO 2016

JAZZ GUITAR QUINTET

LUIGI TESSAROLLO: chitarra archtop

ALESSANDRO CHIAPPETTA: chitarra acustica

ENRICO DEGANI: chitarra classica

MAURO BATTISTI: basso

ALESSANDRO MINETTO: percussioni

LUIGI TESSAROLLO

La sua attività professionale ha inizio a 14 anni. A 17 è iscritto alla SIAE come compositore e a 20 anni incide il suo primo LP con il gruppo jazz rock Arti & Mestieri che da il via ad una prima attività molto intensa costellata di numerose esperienze formative artistiche e professionali: chitarrista della RAI-TV nei primi anni ottanta, ospite in trasmissioni televisive su canali nazionali, concerti con Gloria Gaynor, studi di musica indiana a Varanasi, incisione di 2 lp di musica greca per la Grecia con bouzouki e chitarre.

JazzGuitarQuintetDa più di 30 anni chitarrista e compositore di jazz. Luigi Tessarollo ha tenuto concerti in U.S.A. (..New York ,Boston..), in Europa (…Festival International de Liege, Gouvy Festival, Comblain La Tour – Belgio, Grenoble Jazz Festival, Radio Nazionale Svizzera, RAI Italiana, Ajaccio Jazz, Berlino, Koln, Francoforte, Strasburgo, Festival di Rochemaure, Toulon…) e nei più prestigiosi Festival italiani (…Umbria Jazz, JVC Festival, Jazz & Image a Roma, Festival Internazionale di Cagliari, Verona Jazz Festival, EuroJazzFestival d’Ivrea, Jazz In’It di Vignola, Clusone Jazz, Bordighera Jazz & Blues, Trieste loves Jazz, Serravalle Summer Nights Jazz, Levico Terme Festival, Ancona Le Strade del Jazz, Sant’Elpidio Jazz Festival, Rivarolo Jazz Guitar Festival, Festival Chitarristico Della Valle Ossola 10° e 15° edizione, Festival jazz del Lago Maggiore, Festival di Forlimpopoli, Arese Jazz Festival…) Ha collaborato in progetti stabili e discografici, con la maggior parte dei piu noti musicisti jazz di tutta la penisola e con numerosi artisti stranieri di fama internazionale: Lee Konitz, Slide Hampton, George Garzone (con cui ha collaborato per circa dieci anni, esibendosi già nel 1993 al Regattabar di Boston come vincitori della rassegna Best of Boston Jazz Search), Stefano Bollani, Maurizio Giammarco, , Flavio Boltro , Paolo Fresu, , Adam Nussbaum, Manhu Roche, Matt Wilson Dean Johnson,Jay Azzolina, Ron Vincent, Barry Harris, Franco Cerri, Enrico Rava, Larry Schneider, Bob Gullotti, Hal Stein, , Douglas Yates, J.L. Rassinfosse, P. Vaiana, Bob Porcelli, Jim Snaidero, Sangoma Everett, Grant Stewart, Gabriel Espinoza….e con la cantante americana Rachel Gould con cui si esibisce regolarmente dal 2001 e con la quale ha realizzato due lavori discografici. Agli esordi negli anni 80 vince il concorso di Jazz di Magliano Alfieri per la sezione chitarra insieme a Mauro negri per i sassofoni. Questi e ospite del primo lavoro discografico come leader “Color” con Piero Leveratto al contrabbasso. Nel 1997 fonda il Mediterranean Trio con Dario Deidda al fretless e il compianto Alex Rolle alle percussioni, con cui realizza, dopo alcuni anni di presenze in festival e rassegne specializzate, il CD omonimo per Bonandrini. Attualmente il Trio si e evoluto in un progetto che fonda le esperienze e le ricerche di numerosi anni di lavoro sia come leader che come compositore. Dall’inizio del 1999 al 2002 e impegnato nel quartetto con Adam Nussbaum (batterista di Michael Brecker, John Scofield, John Abercrombie, Gil Evans, Carla Bley…), Riccardo Fassi e Paolino dalla Porta con cui ha all’attivo 4 tournée e la pubblicazione del cd “Bemsha”. Nel Novembre del 1998, in duo con Stefano Bollani, parte il progetto dedicato a Bill Evans e Jim Hall, da cui il CD omonimo registrato dal vivo in Svizzera per la Radio Nazionale. Nel 2000 nasce l’Italian Standards Trio con Manhù Roche alla batteria e Ares Tavolazzi al contrabbasso. Da menzionare anche l’ideazione del quartetto Passage (1992) con cui ha inciso due CD e si e esibito in Festival Internazionali e in cinque tournée -con Dean Johnson e Ron Vincent (gia ritmica di Gerry Mulligan) e Maurizio Giammarco. Nel 1991 l’invito a rappresentare, con composizioni proprie, il jazz italiano al Grenoble Jazz Festival, e nel 1995 la sua presenza come chitarrista nell’Orchestra Nazionale dei Musicisti Jazz Italiani. Nel 2004 la Regione Piemonte e il Premio Grinzane Cavour per la prima volta contribuiscono alla realizzazione di un lavoro ad indirizzo jazzistico “Musica del Piemonte tra passato e presente”: un progetto discografico di Tessarollo in collaborazione con Fulvio Chiara, primo e unico lavoro discografico realizzato con chitarra classica e tromba. Il disco contiene rielaborazioni originali di materiale compositivo mutuato dalla storia della canzone piemontese ed e impreziosito da un libricino di ben 50 pagine con commenti e note di scrittori piemontesi quali Luciana Littizzetto, Bruno Gambarotta, Giuseppe Culicchia, Gipo Farassino… Nel 2001 fonda , con il chitarrista brasiliano Roberto Taufic, il duo StringsGame con cui, ad oggi, si esibisce regolarmente e che viene chiamato a rappresentare il jazz Italiano ai XX Giochi olimpici invernali di Torino nel 2006. Dal 2007 al 2009 lavora in duo con il violinista molisano Luca Ciarla con cui realizza un lavoro discografico. Nel 2008 ha dato il via al quartetto a due chitarre con i newyorkesi Jay Azzolina (chitarra) e Ron Vincent (batteria) che porta alla pubblicazione del cd “Ray’s Hat Trick” di sole composizioni originali. Nel 2009 si affianca al giovane talento Mattia Cigalini al sax alto, con cui registra il progetto “Italian melodies in Jazz”: tutti brani italiani rielaborati dallo stesso Tessarollo. E’ dal 2010 che collabora piu intensamente anche con il quartetto del tenorista Fulvio Albano, affiancati da Zunino e Kramer alla sezione ritmica.

Nel 2009 si affianca al giovane nuovo talento del jazz Italiano il piacentino Mattia Cigalini al sax alto, con cui registra il progetto “Italian melodies in Jazz”: tutti brani italiani rielaborati dallo stesso Tessarollo. La collaborazione con Mattia Cigalini si rinnova nella pubblicazione del recentissimo Initiation (Ottobre 2014) prodotto da Abeat Records in quartetto con Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Manhu Roche alla Batteria. E’ del 2013 il tour in trio con Alberto Gurrisi all’organo hammond e Adam Nussbaum alla batteria, recente formazione, quella con l’Organo, con cui Tessarollo presenta un concerto delle sue migliori composizioni mettendo in luce le potenzialità dei tre strumenti.

Copiosa e la sua ATTIVITA’ DI COMPOSITORE: oltre 120 brani depositati in S.I.A.E. di cui circa 70 editi e pubblicati su CD (scores). Molti dei suoi dischi, incisi in gran parte come leader, sono distribuiti in Europa, in U.S.A. e in Giappone.Nel 2005 la casa editrice musicale Carish pubblica alcune composizioni di Tessarollo nel libro “Italian Jazz Real Book”, raccolta di brani dei compositori di jazz piu significativi in Italia. Dal 2006 al 2008 gli viene affidata la direzione artistica del Rivarolo Jazz Guitar Festival, unico in Italia sulla chitarra jazz. Numerose le sue esperienze formative: dal diploma di Conservatorio in Chitarra Classica e in Musica Jazz, agli incontri con grandi maestri del jazz quali Jim Hall, John Scofield, Dave Hollandagli studi musicali in India e in Turchia. Numerose anche le sue esperienze professionali (chitarrista della RAI-TV nei primi anni ottanta,ospite in trasmissioni televisive su canali nazionali, collaborazioni con A.Martelli, concerti con Gloria Gaynor…)

Lascia un commento