Logo, da Verbania con Inverno Deep

Inverno Deep è l’originalissimo EP di esordio di LOGO, il progetto solista di Giulia Di Gregorio, cantautrice milanese indipendente, originaria di Verbania, dai toni elettro-pop.

“Inverno Deep” arriva dopo 3 singoli già pubblicati durante i mesi di lockdown della scorsa primavera. Per questa personalissima “fase 2” LOGO torna con 3 nuovi pezzi che raccontano con immagini serrate una vita quotidiana dai ritmi sempre troppo veloci, un passato come bassista dei Van Hountens e un presente da autrice e musicista che, se sai come farlo, si può conciliare con un lavoro da designer.

Inverno Deep racchiude le due anime di Giulia, la voglia di non sedersi in una vita fatta di rinunce, una continua battaglia tra il sogno e la realtà che se giocata bene può forse donare quella serenità e quell’equilibrio tanto agognati.”

L’EP è composto da 6 brani, tra i quali ritroviamo Samurai, CDB e Pugni, e ai quali si aggiungono L.O.G.O, Rompompom e Gentaglia (feat. Brenneke)

Il viaggio nel mondo di LOGO inizia proprio con L.O.G.O., un intro che è anche un intimo e breve manifesto “devo lavorare, manda un messaggio a Capodanno, al compleanno è sufficiente”.

Si passa a ROMPOMPOM, un rilassante grido di rabbia, un addio quasi gioioso e poi a Samurai, il primo singolo pubblicato a marzo 2020.

Il brano GENTAGLIA è scritto a 4 mani con Brenneke, artista da tempo parte della scena indie milanese con cui LOGO condivide lo stile di scrittura visivo, delicato e intimo.

CDB un pezzo romantico parla di una storia insoddisfacente in cui uno dei due ama molto più dell’altro, un grande classico.

PUGNI, in cui il drop fa da padrone, senza un vero e proprio ritornello, una visione  selvatica e istintiva dei sentimenti universali di rabbia e frustrazione.

L’EP sancisce la collaborazione col producer Simone Waxlife Lanza, che ha seguito l’intero EP, degno di nota anche l’intervento di Aaron Bautista, artista emo-trap emergente e creatore del Rif di Pugni.

Giulia Di Gregorio, in arte LOGO, si avvicina giovanissima al mondo della musica e in particolare modo al punk come bassista e cantante. Dalla provincia di Verbania arriva a Milano dove per un periodo suona coma turnista dei Van Houtens. Dopo una parentesi Sudamericana e un piccolo tour acustico con un compagno di viaggio tedesco nella città di Valparaìso (CHILE), torna a Milano per lavoro e conosce Simone Waxlife Lanza, il suo attuale producer. Oggi si destreggia fra il suo lavoro di designer e il suo progetto solista LOGO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *