Isolino Virginia, ripulito lo scavo archeologico

Portati a termine i lavori rinviati causa pandemia

Sono stati ultimati nelle scorse ore i lavori di ripulitura dello scavo archeologico all’Isolino Virginia. Un’opera, inizialmente prevista per marzo e poi rinviata a causa della pandemia, che ha riportato alla luce gli strati di interesse per le attività di indagine e ricerca. L’area è oggetto di rilievo e georeferenziazione ed è protetta da una copertura; nelle prossime settimane verranno valutati i futuri interventi.

«Questi lavori – afferma il sindaco Davide Galimberti – segnano un altro importante passo nel percorso di ulteriore valorizzazione del sito UNESCO. L’Isolino, oltre alle bellezze naturalistiche che ci consente di ammirare con un punto di vista speciale sul nostro lago, ci insegna molto di come si siano sviluppate le prime forme di comunità sul territorio. È un patrimonio di tutti, che abbiamo il dovere e l’onore di riscoprire noi per primi, per portarlo così sempre più alla conoscenza del mondo».

Le attività di recupero, coordinate dal Comune di Varese e dalla Soprintendenza, sono state eseguite dalla ditta Ar.te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *