Il CNSAS Lombardo alle grandi manovre

PASSO DEL CUVIGNONE – Il sistema del soccorso in montagna necessita di aggiornamenti continui e il periodo che stiamo vivendo, caratterizzato dal Covid-19, richiede ai soccorritori un’attenzione e una preparazione ancora più accurate. Nei giorni scorsi, la Stazione di Varese  – XIX Delegazione Lariana ha organizzato una esercitazione per mettere a punto le procedure impiegate nella gestione di interventi a persone che potrebbero essere positive al coronavirus. Al Passo del Cuvignone, nei pressi del rifugio De Grandi Adamoli, quindici tecnici, accanto a due istruttori Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico – e in presenza di due medici e di un infermiere, sempre del Cnsas, hanno partecipato a un momento formativo di particolare importanza. Due gli scenari ipotizzati, per testare l’utilizzo di nuovi presidi sanitari e per approfondire le modalità di approccio alla persona soccorsa (valutazione, imbarellamento, condizionamento e trasporto). A questo si è aggiunta anche la parte riguardante le tecniche di disinfezione e bonifica dei materiali utilizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *