Campo dei Fiori in festa con gli Alpini

L’edizione 2019 sarà ecologica al 100%

SERVIZIO NAVETTA PER RAGGIUNGERE LA FESTA DELLA MONTAGNA

VARESE – Sarà una festa ecologica con tanti appuntamenti culturali, sportivi e di intrattenimento quella che dal 9 al 15 agosto si svolgerà al Campo dei Fiori di Varese. Tutto è pronto per l’atteso evento organizzato dagli Alpini di Varese sulla cima della nostra montagna più bella. “Siamo persone semplici – ha spiegato Antonio verdelli, capo gruppo varesino delle penne nere – e ogni anno ci commuoviamo per il numero grandissimo di persone che con il loro affetto riempiono la nostra festa. Proprio per questo, da un paio di anni stiamo cercando di restituire alla comunità, soprattutto in termini di impegno per l’ambiente, quello che questa città ci dona con la sua presenza. Quest’anno inoltre puntiamo a raggiungere un altro traguardo importante: il 95% dei rifiuti che saranno prodotti dovranno essere compostabili”.

Una festa della montagna targata ecologia dunque, con tantissime novità in campo ambientale che la renderanno sostenibile al 100%. Dalla mobilità alla raccolta differenziata la sfida degli Alpini, in collaborazione con il Comune di Varese, quest’anno è quella di alzare ancora di più l’asticella della sostenibilità. “Una scelta d’amore per la montagna”, così la definiscono gli alpini che da quest’anno elimineranno anche la plastica monouso utilizzando esclusivamente materiali biodegradabili e compostabili, anticipando così la direttiva UE che mette al bando la plastica a partire dal 2021.

“Ogni anno aggiungiamo un pezzo in più alla sfida che ci siamo posti di rendere sempre più sostenibile questa festa meravigliosa che ogni anno i nostri Alpini organizzano al Campo dei Fiori – ha spiegato l’assessore alla Mobilità Andrea Civati – Una sfida che, anche grazie ai cittadini, stiamo vincendo ma che sembra più facile perché le penne nere fanno tutto con il sorriso. Da tre anni questa festa è raggiungibile al 100% con il trasporto pubblico, per vivere l’appuntamento in sicurezza e nel rispetto della montagna. Da quest’anno la festa diventa anche inclusiva, aperta alle realtà del territorio grazie a tante collaborazioni. Tutto questo grazie al grande lavoro dei nostri Alpini a cui ribadisco il nostro sogno di portare qui a Varese l’adunata nazionale”.

La Festa della montagna 2019 sarà dunque anche Plastic Free: “Stiamo portando avanti questa iniziativa insieme ai commercianti della città e in diversi eventi e ora uniamo anche l’appuntamento degli alpini – ha detto l’assessore alle Attività produttive Ivana Perusin – È un processo che ha bisogno di tempo ma che sta trovando il grande entusiasmo da parte di tutti. Segno che a Varese l’attenzione verso queste tematiche è davvero altissima. Voglio ringraziare dunque il gruppo Alpini di Varese per il loro impegno anche su questo fronte”.

Il programma sarà anche quest’anno ricchissimo offrendo la possibilità di unire alle tradizionali prelibatezze preparate dai volontari degli Alpini anche tante attività per tutti i gusti. Si comincia venerdì 9 agosto con l’alzabandiera di fronte al piazzale del Grand Hotel che darà il via ufficiale alla festa. Sabato 10 agosto in programma c’è la 4° cronoscalata delle Tre Croci. Un momento sportivo aperto a tutti che quest’anno fa il pieno di solidarietà: il ricavato infatti sarà devoluto all’associazione Spina Bifida che sta realizzando il Parco Gioia, lo spazio giochi inclusivo di Villa Mylius.

Domenica 11 agosto spazio poi alla diciassettesima Moto Adunata che partirà alle 8.30 da piazza Repubblica e terminerà alle 13 al Campo dei Fiori. Alle ore 15.00 ci sarà poi la premiazione.  Un altro momento che unirà sport e ambiente si svolgerà lunedì 12, martedì 13 e il 14 agosto con l’iniziativa: “In vetta con e-bike”, a cura di MTBIPA. Giovedì 15 agosto, per la giornata di ferragosto, si comincerà con la Santa Messa delle 11.00 all’altare delle Tre Croci, in memoria dei caduti senza croce per poi proseguire con la festa per tutto il giorno e la sera. Tante le iniziative culturali durante la sei giorni degli Alpini. Dai concerti serali come il jazz di venerdì 9, la disco dande anni ’80 in programma sabato 10 fino al concerto degli Alpini alle 20.30 di domenica e quello di Charlie Sax Yelverton & Riki Marini di lunedì 12 agosto.

La festa inoltre avrà anche altre collaborazioni con le associazioni Immagina e OfficinAmbiente. Insieme a loro ogni giorno si potranno scoprire le bellezze artistiche e paesaggistiche del luogo come “Il Liberty al Campo dei Fiori” e le “Uscite narranti sui sentieri” della montagna. Per queste iniziative basterà recarsi alla festa e iscriversi per partecipare. Sono previste più uscite durante i vari giorni.

COME RAGGIUNGERE LA FESTA DELLA MONTAGNA

Dal 9 al 14 agosto il servizio navette sarà attivo dalle 17.00 alle 24.00. Mezz’ora prima la strada sarà chiusa a tutte le auto all’altezza del bivio tra il Sacro Monte e il Campo dei Fiori, ad eccezione dei mezzi autorizzati, alle persone disabili e alle motociclette. La partenza della navetta sarà dal piazzale dello Stadio/Palazzetto. Gli orari saranno di ogni 20 minuti a partire dalle 17.00 con unica fermata intermedia al bivio tra Sacro monte e Campo dei Fiori. L’ultima navetta partirà dal Campo dei Fiori alle 24.00. Costo del viaggio di andata e ritorno è di 2 euro e il biglietto verrà venduto dagli alpini alla fermata di partenza e all’incrocio bivio Sacro Monte Campo dei Fiori e alle casse della festa.

Ferragosto: navette dalle 8.45 alle 17.30

Per il giorno di Ferragosto, si conferma lo schema attuato negli anni scorsi. Dalle 8.45 alle 17.30, la strada per il Campo dei Fiori sarà chiusa al traffico delle auto, sarà consentito l’accesso solo ai veicoli autorizzati, alle persone disabili e alle motociclette, e le navette saranno in funzione (ogni 30 minuti a salire, ogni 15 minuti a scendere). In questa giornata, però, si dovranno utilizzare tutti gli abituali titoli di viaggio validi sulla rete urbana: abbonamenti e biglietti ordinari, dunque, con questi ultimi validi 90 minuti e acquistabili presso le oltre 70 rivendite sparse sul territorio cittadino, a bordo mezzo (con le macchinette emettitrici che accettano solo l’importo esatto di 1.40 euro), dagli addetti che saranno presenti quel giorno, oppure alle casse della Festa della Montagna.

Paola Crestani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *