Cavaglio-Spoccia leader provinciale di solidarità

L’ex Comune vince il premio “Humana Eco-Solidarity Award 2019” e sostiene i progetti nel Sud del mondo

Il Comune di Cavaglio Spoccia, ora parte del nuovo Comune di Valle Cannobina, è al primo posto provinciale con oltre 6 mila chili di abiti raccolti, 22,7 chili per abitante rispetto alla media nazionale di 2,5 chili/ab

CAVAGLIO SPOCCIA – Nel 2018, HUMANA People to People Italia, organizzazione umanitaria attiva nella raccolta di indumenti e accessori usati, ha raccolto sul territorio dell’ex Comune di Cavaglio-Spoccia (Verbano-Cusio-Ossola) 6.010 chili di abiti, determinando impatti positivi dal punto di vista sociale, economico e ambientale. Un risultato davvero positivo, riconosciuto con il Premio Humana Eco-Solidarity Award 2019. Dal 1 gennaio 2019 il Comune di Cavaglio Spoccia si è integrato a quelli di Cursolo Orasso e Falmenta istituendo il Comune di Valle Cannobina. Con il gesto di donare i loro vestiti usati, i 265 cittadini di Cavaglio-Spoccia, che in media hanno conferito 22,7 chili di indumenti ciascuno (la media nazionale è di 2,5 Kg/abitante), hanno contribuito, attraverso Humana, a sostenere i progetti di cooperazione internazionale che l’organizzazione umanitaria realizza. Per esempio, uno dei programmi di quest’anno prevede l’aiuto a donne in difficoltà in un Paese con alti tassi di povertà come l’India. Humana, infatti, nel Paese asiatico realizza un programma di micro credito che prevede corsi di formazione sulla gestione finanziaria di base e il supporto nell’avviamento di piccole iniziative economiche legate all’agricoltura, all’allevamento, all’artigianato e al commercio al dettaglio. In particolare le donazioni dei cittadini di Cavaglio-Spoccia hanno permesso a una donna indiana di entrare a far parte del programma. Un progetto di ampio respiro, rivolto in particolar modo alle donne delle comunità locali indiane, allo scopo di promuoverne l’indipendenza e l’emancipazione economica, che ha interessato finora oltre 71 mila persone. Humana ha voluto premiare il Comune di Cavaglio-Spoccia con l’“Humana Eco-Solidarity Award 2019” come primo a livello provinciale, riconoscendo così l’impegno dell’Amministrazione e la generosità dei cittadini. La raccolta abiti ha prodotto anche effetti positivi per l’ambiente. Infatti, i 6.010 Kg raccolti nel Comune di Cavaglio-Spoccia hanno permesso di risparmiare oltre 36 milioni di litri di acqua e di evitare l’emissione di oltre 21 mila chili di anidride carbonica in atmosfera. Inoltre, ha consentito al Comune, e quindi ai cittadini, di risparmiare oltre mille euro che sarebbero invece serviti per affrontare i costi di smaltimento degli abiti usati. “Humana ha stabilito nel corso degli anni un rapporto di fiducia con le Amministrazioni comunali. Un rapporto che si rinnova ancora quest’anno e che ci vede impegnati a favore delle persone più in difficoltà con progetti che mirano a migliorare le condizioni di vita di migliaia di abitanti in Paesi in via di sviluppo e a realizzare azioni sociali in Italia. Attività che ci è possibile condurre anche grazie al contributo di tanti cittadini che donando i propri abiti usati dimostrano ogni giorno grande generosità” sostiene Ulla Carina Bolin, Presidente di Humana People to People Italia ONLUS.
‘‘Sono molto soddisfatto di questo risultato straordinario che rispecchia anche una spiccata propensione della gente di montagna al riutilizzo: il servizio portato da Humana ci permette di farlo anche con gli abiti che i miei concittadini non utilizzano più e soprattutto per una finalità solidale. Speriamo di fare sempre meglio anche nei prossimi anni insieme ai comuni che con l’ex comune di Cavaglio Spoccia formeranno il nuovo comune di Valle Cannobina’’ ha dichiarato il sindaco dell’ex comune di Cavaglio-Spoccia, Giuseppe Dellamora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *