Oleggio: eccellenze e trattori per la giornata del Ringraziamento

In centinaia hanno voluto condividere un momento molto importante
per Coldiretti. Massiccia la presenza dei cittadini. Nell’omelia, mons. Cossalter ha ribadito l’importanza dell’agricoltura sana e rispettosa dell’ambiente

OLEGGIO – La sfilata dei trattori per le vie del centro, la presenza delle autorità ma, soprattutto, il riconoscimento del ruolo strategico e importante che l’agricoltura ha per l’intero comprensorio delle due province. E’ quanto emerso nel corso della Giornata del Ringraziamento interprovinciale che domenica scorsa, 12 novembre, ha riunito a Oleggio centinaia di imprenditori agricoli dalle due province.

La Giornata interprovinciale si è svolta contestualmente a quella nazionale, quest’anno ad Aquileia, in Friuli Venezia Giulia, nel corso della quale il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo ha voluto dedicare un importante passaggio all’etichettatura d’origine del riso che entrerà in vigore il prossimo mese di febbraio, insieme a quella della pasta:  “Si tratta dei nuovi risultati delle battaglie della Coldiretti che tra fine 2015 il 2016 avevano già portato alla cancellazione di Imu, Irpef e Irap, oltre all’etichettatura obbligatoria d’origine per il latte, annunciata nel corso della Giornata del Latte promossa da Coldiretti nel 2016 a Milano: sono risultati frutto di un confronto e un impegno che hanno visto sempre in prima linea gli imprenditori agricoli delle nostre due province di Novara Vco” rimarca Sara Baudo, presidente della Coldiretti interprovinciale.

All’evento a Oleggio erano presenti, fra le autorità, i parlamentari del territorio, i consiglieri regionali e provinciali, il prefetto di Novara Francesco Paolo Castaldo oltre al sindaco e alla giunta comunale di Oleggio, che quest’anno ha accolto la ricorrenza: l’importanza di valorizzare il chilometro zero, le produzioni identitarie e un’agricoltura ‘sana e rispettosa dell’ambiente’ è stata evidenziata nel corso dell’omelia da monsignor Fausto Cossalter, vicario generale della diocesi di Novara che ha concelebrato la messa nella chiesa dedicata ai Santi Pietro e Paolo insieme al parroco di Oleggio, don Massimo Maggiora, benedicendo in seguito i mezzi agricoli sul sagrato della parrocchiale.

Una giornata che Coldiretti ha voluto condividere con la cittadinanza, facendo sfilare i trattori per le vie della cittadina, cuore della tradizione zootecnica nel Medio Novarese: alle 11.40, i trattori sono partiti dall’ex Foro Boario (dove ha sede la sezione oleggese di Coldiretti e dove si svolge l’AgriMercato di Campagna Amica ogni primo lunedì del mese). Il sindaco Massimo Marcassa è poi intervenuto insieme alla presidente Baudo nel corso del pranzo presso la Trattoria del Ristoro.
La Giornata del Ringraziamento continua, ancor oggi, la tradizionale ricorrenza che dal 1951 è celebrata dalla Coldiretti in tutta Italia ed è promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) per rendere grazie per il raccolto dei campi e chiedere la benedizione sui nuovi lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *