A Laveno in mostra i parchi nazionali italiani

Corni di Nibbio con Monte Rosa all'alba -  Parco Nazionale della Val Grande (Piemonte)
Corni di Nibbio con Monte Rosa all’alba –
Parco Nazionale della Val Grande (Piemonte)

LAVENO – Con un’esibizione del Gruppo Corale Arnica, si inaugurerà il prossimo sabato 1 luglio, alle ore 11 in Villa Frua a Laveno Mombello, la mostra fotografica di Hartmut Eckstein sui 24 parchi nazionali italiani.

Si tratta di una selezione delle migliori immagini scattate nel corso degli ultimi 10 anni, centrata sul Parco Valgrande e altri parchi alpini, luoghi ricchissimi e numerosi, tesori naturali con storia e cultura purtroppo poco conosciute sia in Italia sia all’estero.

H.Eckstein ha pubblicato nel 2006 il suo primo libro fotografico “I meravigliosi parchi nazionali d’Italia” con prefazione di Fulco Pratesi, che così scrisse:

“L’Italia è uno strano Paese. Pur se è nota nel mondo per il suo patrimonio culturale (chiese, castelli, palazzi, affreschi, ruderi, musei) pure può vantare una varietà biologica che non ha riscontro in altre nazioni d’Europa (…) così oggi il patrimonio di aree protette raggiunge il 10% della superficie del Paese, preservando foreste e paludi, vulcani e falesie, promontori e macchie mediterranee, delta fluviali e caverne, dune e baie (…) Il bellissimo libro che qui presento rende onore a un mondo, quello della natura e dei parchi, che pochi, anche in Italia, ancora conoscono e apprezzano.”

Hartmut Eckstein ha vissuto a Varese dal 1995 al 2005. Si occupa di fotografia da più di 30 anni.
Sue fotografie dei parchi sono state pubblicate da diverse riviste, utilizzate in occasione del 90° anniversario del Parco Gran Paradiso e per la copertina dell’atlante ufficiale del parco dello Stelvio.
Nel 2014 la IAU (International Astronomical Society) ha intitolato un pianeta minore al suo nome, per i meriti relativi alla fotografia paesaggistica.

PARCHI NAZIONALI D’ITALIA
Mostra fotografica di Hartmut Eckstein
Laveno Mombello / Villa Frua e Infopoint
1 luglio / 2 settembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *